Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
Fondazione Slow Food per la biodiversità ONLUS - la Biodiversità è vita
 

La biodiversità riguarda tutti noi


22/07/13
Oggi il 60% delle calorie su cui si basa l'alimentazione umana proviene da tre cereali: grano, riso e mais. Le grandi aziende agricole, per massimizzare le rese, hanno concentrato la produzione su pochissime razze commerciali e su pochi ibridi vegetali. Così, in meno di cento anni, abbiamo perso tre quarti delle varietà di ortaggi, frutta, legumi...e un migliaio di razze. E insieme a vegetali e animali, abbiamo perso centinaia di pani, formaggi, salumi...


Perché dovrebbe interessarci tutto ciò?
Perché un sistema agricolo uniforme è fragilissimo e ha bisogno di un uso spropositato di sostanze chimiche di sintesi. Per nutrire il mondo in modo sostenibile e garantire a tutti cibi buoni e sani, invece, è essenziale salvaguardare la biodiversità.

 

Slow Food, fin dalle origini, ha posto la difesa della biodiversità al centro delle sue strategie, ma il Congresso Internazionale di Torino del 2012 ha rilanciato con forza questo impegno (proponendo l'obiettivo di catalogare 10mila prodotti a rischio di estinzione entro 4 anni) e Slow Food Italia ha raccolto la sfida nel giugno 2013 (nel Consiglio di Belmonte Calabro).

 

«La difesa dei prodotti è sempre stata uno dei fondamenti dell'attività di Slow Food», ha sottolineato Carlo Petrini. «Dall'Arca del Gusto sono nati i primi Presìdi e dai Presìdi, via via, sono nati altri progetti, fino all'idea di Terra Madre. Incrementare il numero dei prodotti segnalati sul catalogo online dell'Arca del Gusto è sempre più urgente. Se l'associazione perde questa sensibilità, rischia di smarrire la sua ragione d'essere».

 

Il principale progetto di Slow Food per identificare e catalogare la biodiversità alimentare a rischio di estinzione è l'Arca del Gusto.

 

L'Arca viaggia per il mondo e raccoglie i prodotti che appartengono alla cultura, alla storia e alle tradizioni di tutto il pianeta e che stanno scomparendo inesorabilmente. Un patrimonio straordinario di frutta, verdura, razze animali, formaggi, pani, dolci, salumi che sta svanendo rapidamente mentre si diffondono in tutto il mondo prodotti industriali e omologati.
Ad oggi i prodotti catalogati sono 1200 e provengono da oltre 70 paesi del mondo.

 

L'Arca del Gusto passerà anche a Cheese. Dal 20 al 23 settembre 2013 la manifestazione di Bra (Cn) dedicherà uno spazio ai prodotti caseari che stanno scomparendo. Arriveranno formaggi rari da tutta Italia, ma anche dai Balcani, dal nord Europa, dall'Africa...


Salva un formaggio a Cheese 2013
Salva un formaggio anche tu! Raccontaci sul sito la storia di un formaggio tradizionale che vorresti salvare, portalo a Cheese (allo stand dell'Arca del Gusto, in piazza Valfrè di Bonzo): sarà esposto tra i formaggi da salvare e potrà diventare il prossimo "passeggero" dell'Arca, mentre tu riceverai un piccolo omaggio.

 

Per catalogare prodotti (leggi qui i criteri per la segnalazione) si può compilare il modulo online disponibile a questa pagina.

 


Per saperne di più potete scrivere a:
ark@slowfood.com
www.fondazioneslowfood.it/arca






   
 
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Regione Toscana Regione del Veneto
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab