Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Rassegna Stampa  |  English  English

   
   
 
 
 
 
Fondazione Slow Food per la biodiversità ONLUS - la Biodiversità è vita
 

Cuoco, che passione!


11/06/13

Il ristorante Lo Stuzzichino della famiglia De Gregorio nasce come rosticceria nel 1989 a Sant'Agata Sui Due Golfi, frazione di Massa Lubrense, nella Penisola Sorrentina tra il golfo di Napoli e quello di Salerno.

 

«I miei genitori hanno da sempre lavorato nella cucina di alberghi e ristoranti della zona», racconta con orgoglio Mimmo De Gregorio. «Mio fratello e io, all'epoca adolescenti, durante il periodo estivo facevamo le stagioni nei ristoranti. Una volta aperto Lo Stuzzichino ci siamo catapultati con grande determinazione nell'attività famigliare.»

 

«Oggi in cucina c'è mia mamma Filomena, mio papà Paolo e mio fratello Giuseppe che preparano piatti tradizionali. Della gestione della sala e dell'intrattenimento degli ospiti, invece, me ne occupo io insieme a mia moglie Dora».

 

«Il successo dello Stuzzichino è  dovuto all'unione della nostra famiglia e la grande volontà di fare ciò che ci accomuna. Ho due figli e desidero tantissimo che si innamorino di questa attività e che imbocchino la nostra stessa strada».

 

Ciò che a Mimmo sta più a cuore è che il cliente stia bene e sia soddisfatto dei piatti che gli vengono serviti. Per questo, Mimmo si occupa di ricercare minuziosamente materie prime locali buone, pulite e giuste che sappiano dare alla pietanza cucinata i sapori dei piatti di una volta.

 

«L'altro giorno, un cliente particolarmente esigente mi ha che era stanco di andare nei ristoranti stellati, voleva sedersi e gustare un piatto che avesse lo stesso sapore delle ricette che gli preparava sua mamma. E noi, riusciamo a proporre questi sapori», prosegue Mimmo, «grazie all'ottimo lavoro dei nostri produttori che ci dimostrano grande lealtà e amicizia che contraccambiamo sempre dando loro un valido aiuto e sostegno.»

 

Mimmo, infatti, ha inserito all'interno del menù l'elenco dei produttori da cui si rifornisce, spiega al cliente in modo attento e accurato l'origine e la storia delle materie prime di cui è composto un piatto e si rende disponibile ad accompagnare i suoi ospiti in una sorta di percorso itinerante tra i produttori.

 

«L'oste deve saper raccontare al cliente ogni cosa sul cibo che gli offre, a partire dall'olio e dal pane. Succede quindi che a fine servizio spesso i miei ospiti mi chiedano dove possono comperare un certo prodotto. Oltre a indicargli la strada, mi rendo disponibile ad accompagnarli a visitare le attività dei miei amici contadini, casari e pescatori».

 

Uno dei tanti prodotti della Penisola Sorrentina di cui va fiero Mimmo è il gamberetto di Crapolla, che ha trovato il suo habitat ideale tra i fondali della riserva naturale marina di Punta Campanella. Mimmo ci racconta che il crostaceo è pescato da gennaio a giugno con una tradizionale tecnica oramai praticata da pochissimi (ovvero utilizzando nasse tradizionali realizzate artigianalmente con giunco e mirto) e che, come vuole la tradizione, allo Stuzzichino si può continuare a degustare saltato in padella con sale e pepe.

 

«Mi piace che i miei clienti rimangano entusiasti nel vedere la baia in cui si trova il gamberetto, nell'osservare l'attività di pesca e nello scambiare qualche chiacchiera con i pescatori della Cooperativa Santa Rosa. La cosa più bella è vedere i turisti innamorarsi del nostro territorio e dei prodotti che offre!».

 

Dal 2006 Lo Stuzzichino è presente sulla guida Slow Food Osterie d'Italia e aderisce al progetto dell'Alleanza tra cuochi e Presìdi. La cucina del locale di Mimmo, infatti, valorizza alcuni Presìdi Italiani e in modo particolare quelli della regione Campania (come il pomodorino del piennolo del Vesuvio, la papaccella napoletana e il fagiolo di Controne).






   
 
Fondazone Slow Food per la biodiversità ONLUS | Partners Regione Toscana Regione del Veneto
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab